Italiano

Dove l'Europa si tuffa nell'Adriatico,
Muggia capolinea e crocevia di cammini
Negli ultimi anni la cittadina istroveneta di Muggia è diventata uno degli snodi principali di una fitta rete di cammini internazionali, traversate escursionistiche e ciclovie che interessano oramai tutto il territorio del Friuli Venezia Giulia. Quello dei cammini è da alcuni anni un nuovo modo di turismo lento che ha trasformato alcuni antichi percorsi di pellegrinaggio in occasioni di ricerca, novità e benessere personale. Un' eredità culturale che si sta trasformando in un bene comune, spesso anche religioso. Quali sono i tracciati che interessano Muggia e tutta l'area giuliana? quale il loro impatto e le ricadute sul territorio e le loro prospettive future? Ne parleranno assieme Diego Masiello sociologo del territorio e autore di guide escursionistiche, Luciano Comelli, presidente della Sottosezione di Muggia del Club alpino italiano-Società Alpina delle Giulie, Erik Moratto co-ideatore del sentiero internazionale Beato Francesco Bonifacio, Fabrizio Masi-Viaggiare Slow autore di guide cicloturistiche e Andrea Pozzer  operatore triestino dell'ospitalità. Durante la serata verranno eseguiti degli intermezzi a tema a cura di Luciana Bertotti e Adriano Riaviz. 
In caso di maltempo la serata si svolgerà al coperto.   

LA SERATA SI SVOLGERà MERCOLEDI 11 AGOSTO
Parco archeologico di Muggia Vecchia
ore 21.00